Excursionatura trekking e Bike


Excursionatura è anche e sopratutto scoperta del territorio di Orgosolo, a piedi ed in mountain bike, magari in sella alla vostra inseparabile bicicletta o con le nostre E Bike a noleggio, tra piante di leccio e ginepro secolari e profumi di Timo Erba barona e Santolina, nei luoghi del muflone e dell’aquila reale.

Poi, a fine giornata è consigliabile una passeggiata o tour in city bike con visita ai murales che colorano il centro abitato di Orgosolo.


ESCURSIONI

Nuraghe Mereu


Partenza da Orgosolo a bordo di fuoristrada e visita al nuraghe Mereu, maestoso esemplare d’arte nuragica, interamente costruito da conci di pietra calcarea.
Dalla cima del nuraghe è possibile ammirare un indimenticabile paesaggio con vista sulla gola di Gorroppu e sulla codula di Orbisi.
Si prosegue poi verso la Foresta primigenia di Sas Baddes e quindi “Su Disterru”, profonda voragine che si presenta in maniera improvvisa agli occhi del visitatore.
Durante il percorso sarà possibile ammirare alberi monumentali ed antichi insediamenti pastorali.
La tappa finale interesserà il Monte Novo S. Giovanni, tacco calcareo alto 1316 m. s.l.m., scrigno di rari endemismi, dalla cui cima si può ammirare ancora una volta un ampio e bellissimo panorama.

Grado di difficoltà medio/basso.



Escursione Gola Gorropu

Partenza da Orgosolo a bordo di fuoristrada, successivamente marcia sino al nuraghe Mereu ed al secondo nuraghe denominato “Presethu Tortu”, situato a filo di un’alta rupe e fortificato da spesse mura.
Si procede poi in discesa sino ad arrivare all’ingresso della spettacolare “Gola di Gorroppu”, racchiusa dalle alte pareti verticali, ove, durante il periodo delle piogge, scorre il Rio Flumineddu.
Il percorso seguirà per un lungo tratto il percorso del fiume, tra piccoli strapiombi da affrontare in sicurezza, anse, piccoli bacini e pozze d’acqua cristallina .
In due tratti della gola è necessario fare ricorso ad attrezzature tecniche (imbraghi e corde) per effettuare dei piccoli “salti”.
Il gruppo sarà affiancato durante tutta l’escursione da guide professionali, in grado di permettere il superamento di tali difficoltà in completa sicurezza e di far conoscere al visitatore, le peculiarità naturalistiche e paesaggistiche presente nell’escursione.
Questa è probabilmente una delle più appassionanti tra le escursioni del Supramonte, presenta un grado medio di difficoltà e presuppone un buon allenamento alla marcia.


Escursione Su Sielhone


Anche in questo caso partenza da Orgosolo a bordo di fuoristrada, sosta a “S’Iscala de S’arenarju”, punto di accesso al Supramonte; qui, merita di essere fotografato un arco in pietra calcarea, quasi una finestra panoramica aperta verso il nord Sardegna.
Una volta abbandonati i fuoristrada ha inizio la marcia lungo un sentiero che condurrà, tra antichi cuiles e piante secolari, a “Su Sielhone”, enorme dolina carsica di quasi 500 m. di diametro e circa 200 di profondità, monumento naturale di eccezionale bellezza.

Grado di difficoltà medio.


Escursione Valle Lanaitto e Tiscali


Partenza da Orgosolo in direzione Oliena a bordo di fuoristrada, una volta attraversata la vallata di Lanaitto si intraprende un sentiero sterrato ricco di erbe aromatiche spontanee, fino a raggiungere il villaggio nuragico di Tiscali.
E’ qui possibile visionare le antiche capanne in pietra e legno di ginepro, che migliaia di anni fa, ospitarono le popolazioni dell’epoca.
Successivamente è possibile visitare il villaggio nuragico di “Sedda e sos Carros”.

Grado di difficoltà medio/basso.

E' previsto il pagamento di un tiket per l’accesso ai siti archeologici.


Escursione Monte Novo San Giovanni

Partenza da Orgosolo a bordo di fuoristrada e sosta a presso la caserma forestale di Funtana bona; da qui si procede a piedi arrivando dapprima sulla cima del tacco calcareo di Fumai (1316 m.) poi fino al Monte Novo S. Giovanni, altro tacco calcareo e punto panoramico di eccellenza, ricco di rare piante spontanee, quali il Ribes sandalioticum, l’Elicrisum saxatile moriis, la l’Efedra nebrodensis.
Si prosegue poi, a bordo di fuoristrada sino ai “pinnetti” di “Su vadu e s’eni”, antiche dimore dei pastori.
Questa escursione è particolarmente adatta a coloro che pur non avendo molto tempo a disposizione vogliono comunque avere “un’idea del territorio e del Supramonte”.

Grado di difficoltà basso.

Seguici

Traduzione